Blog

Come si prepara il sashimi? La ricetta completa

By 14 Agosto 2019 No Comments

Come si prepara il sashimi? La ricetta completa

Cos’è e come si prepara il piatto giapponese a base di pesce crudo affettato

Tra le ricette del sushi c’è anche quella del sashimi: cos’è è presto detto. Si tratta di un antipasto appartenente alla cucina giapponese. E’, in sostanza, un piatto a base di pesce crudo (e per ovvie ragioni freschissimo) affettato che va gustato in tutta naturalezza.

Ordinando presso un ristorante giapponese, come anche da Konnichiwa, del sashimi misto vi troverete serviti del salmone, del tonno, della ricciola e molte altre specie di pesce semplicemente tagliati a fette senza il classico riso per sushi o altri ingredienti. Viene da sé che le calorie del sashimi (al netto di qualsiasi salsa possiate abbinargli) siano abbastanza contenute: si tratta semplicemente di pesce non condito, del resto. Se siete a dieta, dunque, potete concedervelo senza troppi sensi di colpa.

Sashimi e sushi: differenza

La differenza tra sashimi e sushi è molto semplice: il primo fa parte dei tipi di sushi e, di conseguenza, non è possibile fare un paragone tra i due. Secondo, poi, se i vari pezzi del sushi sono, in genere, accompagnati dal riso, nel sashimi non ve ne è traccia.

Sashimi, significato

Il termine sashimi, in giapponese, significa “infilzato”. Difficile stabilire quale sia il legame con il piatto. La tesi più accreditata lo individua nell’uso, da parte dei cuochi giapponesi, di infilzare il pesce di turno con la sua coda e le sue pinne tenute da parte durante la pulizia al fine di riconoscerlo al momento dell’assaggio.

Consigli per la preparazione del sashimi

Prima di procedere con la preparazione del sashimi casalingo è importante rispettare delle precauzioni. Il pesce utilizzato deve essere stato precedentemente abbattuto, ovvero essere stato congelato per non meno di 96 ore ad una temperatura di almeno -18°C. In alternativa potete acquistarlo già pronto per l’uso dal vostro pescivendolo di fiducia.

Quali pesci nel sashimi? In via generale i più adatti sono il salmone, il tonno, il pesce spada, il merluzzo, l’orata, il polpo ed i gamberetti. Gli ultimi due sono i soli ad essere precedentemente (e brevemente) cotti, gli altri si gustano crudi.

E’ bene, infine, assicurarsi di rispettare tutte le norme igieniche del caso, a partire dalla perfetta pulizia degli utensili, per scongiurare eventuali pericoli per la salute.

Ingredienti del sashimi

200 gr di salmone

200 gr di tonno

200 gr di orata

200 gr di pesce spada

Salsa di soia

Wasabi

Zenzero gari

Preparazione del sashimi

Predisponete sul piano di lavoro un tagliere perfettamente pulito ed un coltello particolarmente affilato.

Adesso afferrate con delicatezza il salmone e tagliatelo a fette verticali di circa ½ cm di spessore.

Effettuate la stessa operazione con gli altri tipi di pesce. Disponete il pesce, man mano, su un vassoio di legno in maniera ordinata.

Completate guarnendo il tutto con del wasabi e dello zenzero gari a piacere, quindi gustate intingendo nella salsa di soia.